Pagliacultura #04 | Studio per tatuatore Malatinta

Edificio di paglia per lo studio di tatuaggi Malatinta, Tegoleto (AR)

I committenti di questo progetto per la realizzazione di uno studio di tatuaggi sono una giovane coppia che nel 2014 ha acquistato, nella Valdichiana aretina, una casa rurale con alcuni annessi. Dopo una prima fase di valutazione condotta con la partecipazione dei clienti, abbiamo concordato di demolire uno degli annessi e di ricostruirlo seguendo i criteri della bioedilizia andando a realizzare un edificio con struttura in legno e isolamento in paglia che garantisca un basso impatto ambientale, un inserimento equilibrato nel contesto, elevata efficienza energetca con un budget contenuto.

Una rivalutazione planimetrica dell’edificio giova all’intero complesso sotto diversi punti di vista. Viene inserito un parcheggio per i clienti in prossimità dell’ingresso liberando quasi totalmente il resede dalle auto. Così facendo, oltre a valorizzare maggiormente i diversi spazi verdi, i flussi del pubblico non si incrociano con quelli privati dell’abitazione garantendo privacy agli abitanti senza aver di fatto eretto nessuna separazione fisica. Anche per quanto riguarda l’orientamento solare, l’edificio gode di un buon assetto: le aperture a sud-ovest sono opportunamente schermate da un grande pergolato a foglie caduche in grado di ottimizzare gli apporti energetici gratuiti. Grazie alle generose aperture, il pergolato diventa di fatto la continuazione degli ambienti interni che accolgono così, in un ambiente salubre e luminoso, sia i clienti in attesa che i tatuatori che lavorano alle proprie bozze. Un altro punto di forza dell’edificio è rappresentato dall’involucro. Le pareti verticali sono costituite da una struttura in legno tipo platform con tamponamento in balle di paglia confezionate in zona. La parte strutturale è preassemblata in officina e montata in pochissimi giorni in cantiere; così facendo le lavorazioni sono più rapide e precise e la struttura in legno rimane per meno tempo esposta alle intemperie. La struttura è stata così progettata affinchè necessitasse di poca ferramenta e permettesse di facilitare la posa delle balle di paglia. Alcune lavorazioni, come il posizionamento delle balle di paglia e la realizzazione degli intonaci a base di calce naturale in facciata, sono state semplificate tanto da poter essere eseguite anche in autocostruzione. Grazie alle elevate prestazioni energetiche dell’involucro sia per il periodo invernale che per quello estivo, agli apporti solari gratuiti gestiti da sistemi passivi, allo studio di una corretta l’illuminazione e ventilazione naturale, si è potuto realizzare un’impiantistica ottimizzata sui bassi livelli energetici necessari, per una classe energetica A3. Alcune delle finiture interne ed esterne e parte degli arredi saranno realizzati con materiali di recupero.

 

  • TIPO DI INTERVENTO:
    Nuova costruzione in bioarchitettura
  • CLASSE ENERGETICA STIMATA:
    A3
  • TIPOLOGIA DI ISOLANTE:
    Ballette di paglia, Fibra di legno
  • TIPOLOGIA DI STRUTTURA AMPLIAMENTO:
    Struttura prefabbricata in legno lamellare
  • IMPIANTO TERMO SANITARIO:
    Caldaia a pellet
  • FONTI RINNOVABILI:
    Pannelli fotovoltaici
  • FINITURE:
    tinture ed intonaci in calce naturale
logo anit logo lignius