Lug
18

A tutta paglia! Le nuove costruzioni di Officina Abitare concluse nell’anno 2017

Un bilancio sulle nostre case di paglia concluse nell’anno solare 2017

Nel 2017 abbiamo concluso la realizzazione di molti progetti di edifici in bio architettura, con struttura portante in legno lamellare, isolati con balle di paglia. Al contempo, abbiamo iniziato la progettazione di nuovi edifici con la medesima tecnica costruttiva, che attualmente stanno superando l’iter delle pratiche autorizzative, dei quali speriamo di raccontarvi gli sviluppi al più presto sui nostri canali social. Questo post vuole quindi fare un punto sulle nostre realizzazioni concluse alla data odierna, e sui progetti che arriveranno.

A luglio 2017, in una piccola frazione in provincia di Arezzo ha inaugurato Malatinta, uno studio di tatuaggi realizzato all’interno di un edificio di paglia di cui abbiamo curato la progettazione e la direzione dei lavori, realizzato in parte in autocostruzione dai proprietari. Durante la costruzione, abbiamo organizzato anche un corso di formazione nel quale abbiamo parlato di sostenibilità in architettura, tecniche e tecnologie costruttive, materiali da costruzione eco compatibili, oltre che mettere in pratica alcune lavorazioni assieme ai corsisti. I proprietari oltre all’edificio hanno realizzato anche tutto l’arredo e l’illuminazione del laboratorio, come non esserne orgogliosi? Se volete farvi un giro sulla loro pagina facebook, basta cliccare qui, potrebbe nascervi l’ispirazione per un bellissimo tattoo.

Oltre a Malatinta, abbiamo altri clienti che col tempo sono diventati anche buoni amici e che hanno iniziato ad abitare le loro case di paglia nel 2017.  Tutti sono orgogliosi, soddisfatti e felici di aver visto realizzato un sogno. Il Casino della marsilia, una ristrutturazione e riqualificazione energetica di edificio esistente con espansione in paglia di circa 50 mq,  ha accolto la sua famiglia questo inverno, e l’ambiente  confortevole e accogliente ha spinto i proprietari ad organizzare feste e cene con amici e conoscenti dentro la nuova casa di paglia. Anche in questo caso, durante la costruzione, avevamo organizzato un corso di formazione sulla tecnica Greb, durante il quale abbiamo realizzato con i corsisti parte dell’ampliamento della casa. Ad oggi, la casa è abitata, con grande soddisfazione da parte dei suoi proprietari, anche in relazione alle prestazioni energetiche elevate, che potete approfondire cliccando qui.

In questi giorni abbiamo concluso anche il cantiere dell’edificio residenziale bifamiliare per il quale abbiamo curato la progettazione e la Direzione dei Lavori a Signa, a pochi chilometri da Firenze. E’ con grande orgoglio che presentiamo questo NZEB (Near Zero Energy Buildings), che vanta consumi stimati clamorosamente bassi. La casa è composta da un unico corpo edilizio suddiviso in due appartamenti distinti terra-tetto, con un disegno generale fortemente basato sui criteri della progettazione bioclimatica, così da massimizzare gli apporti gratuiti solari e creare una corte protetta a sud per ripararsi dai venti provenienti da settentrione. Grazie alla coibentazione spinta delle pareti derivante dall’uso della paglia come isolante ed ad un’impiantistica semplice ma molto efficace basata sullo sfruttamento dei due impianti fotovoltaici a tetto da 4 kW cadauno. L’abitazione è stata pensata con un elevato gradi di prefabbricazione, così da abbassare i tempi di costruzione e minimizzare gli imprevisti. Per approfondire il tutto basta cliccare qui.

Infine, l’estate 2017 ha visto la conclusione anche della Casa per G, altra residenza unifamiliare NZEB (Near Zero Energy Buildings) in provincia di Pisa nella quale ormai non resta che preparare la grande sala per la serata di tango di inaugurazione, sogno del suo proprietario fin dagli inizi del processo progettuale condiviso. La casa è stata realizzata con struttura portante in legno lamellare ed isolata con balle di paglia, nella quale il processo di prefabbricazione di tutte le strutture ha raggiunto livelli veramente elevati, permettendo di realizzare la casa in tempi molto ristretti. Un impianto VMC di nuova generazione a elevata efficienza connesso anche in questo caso a 3,5 kW di fotovoltaico fornisce la minima climatizzazione necessaria, unitamente ad una pompa di calore dedicata alla produzione di acs.

Ma nel frattempo non ci siamo fermati.

Durante l’estate abbiamo presentato il progetto per la realizzazione di una casa di paglia per l’azienda agricola La Scoscesa a Lecchi in Chianti (SI), che prevede la realizzazione anche di un annesso agricolo in legno e paglia,  e abbiamo appena consegnato il permesso a costruire riguardante la demolizione e ricostruzione di un fienile nei pressi di Montespertoli (FI), che ricostruiremo in legno e paglia. Oltre alla paglia, sul nostro sito troverete tanti nuovi progetti con struttura portante in legno, che prevedono l’uso di altri isolanti sempre di origine naturale come fibra di legno, sughero, canapa etc… Per dare un’occhiata anche a questi progetti basta che cliccate qui, per andare direttamente alla nostra sezione di progetti di bioarchitettura. Per condividere con voi questi progetti stiamo pianificando in autunno un week end di approfondimenti e visite alle case in paglia sopracitate realizzate in Toscana.

Se siete interessati a partecipare scriveteci una mail a info@officinaabitare.com specificando i vostri dati, ed iscrivetevi alla nostra newsletter per rimanere aggiornati!

 

 

logo anit logo lignius